Prestito con busta paga di 900 euro. Importo massimo ottenibile

Calcolo di fattibilità di un prestito per un richiedente con reddito mensile da lavoro dipendente, lavoro autonomo o pensione, pari a 900 euro. Valutiamo le diverse tipologie e la presenza di un garante


prestito con reddito 900 euroIl fattore reddituale, ossia l'ammontare del reddito disponibile dal richiedente (e da un eventuale garante) è il primo fattore per definire quanto si può richiedere ed ottenere in prestito. Con 900 euro mensili a disposizione si ha margine per accedere a tagli di prestito che vanno da 10.000 euro a 14.000 euro. La considerevole differenza tra questi due importi è dovuta alle condizioni personali di chi fa la richiesta: il reddito abbiamo detto essere il primo fattore per definire un prestito, ma non da meno incidono eventuali altre garanzie piuttosto che il tipo di contratto di lavoro.

A quanto ammonta dunque il prestito a cui si può ambire alle rispettive condizioni?


A seconda delle diverse tipologie di prestito si potrebbero, dunque, ottenere importi che vanno da diecimila a quattordicimila euro. La differenza è dovuta al fatto che alcuni prestiti consentono durate maggiori, e aumentando il numero delle rate va da sè che si riescono ad ottenere cifre maggiori.
Altre differenze sono introdotte dalla presenza o meno di garanzie aggiuntive. In questo caso, se si è in presenza di tale "rinforzo", il finanziamento avrà dimensioni più cospicue perché la finanziaria avrà maggior fiducia nel fatto di poter rientrare del capitale erogato e degli interessi, che rappresentano il loro guadagno.
Vediamole di seguito:
  • Prestito personale semplice, garantito dalla sola firma del debitore, erogato ad una persona singola che ne faccia richiesta. In questo caso l'importo massimo ottenibile sarà di circa 10.000 o 10.500 euro. Il rimborso avverrà in 72 o 84 mesi mesi e la rata sarà di 180 euro, il valore massimo accettabile a fronte di un reddito di 900 euro.
  • Prestito personale con intervento di un garante. In virtù della presenza della seconda persona, che condivide la responsabilità del pagamento delle rate "sostituendosi" al debitore principale in caso di sue difficoltà, avremo un incremento del capitale. Quanto ottenuto sarà pari a 13.000 euro, sempre con durata intorno ai 72 / 84 mesi, ma con rata stavolta superiore a quella che potrebbe permettersi il debitore principale da solo, rata che potrebbe attestarsi a 220 euro.
  • Prestito con cessione del quinto, che sia operato su una busta paga di un lavoratore dipendente piuttosto che sulla pensione del richiedente. In questo caso si potrà optare per la durata massima ammissibile per legge, dieci anni. Con una rata di 180 euro, appunto un quinto del totale di 900 euro, si avrà modo di ottenere tra i 13.000 e i 14.000 euro.

Alcuni casi di prestito con reddito mensile di 900 euro


Seguono alcuni esempi di altri utenti che si trovavano nella Vostra condizione ed hanno richiesto, o si riproponevano di richiedere, un finanziamento.
Approfondire le loro esperienze arricchisce i calcoli che abbiamo fatto nel precedente paragrafo con altri parametri che derivano da situazioni particolari e che portano a soluzioni diverse (o anche alla dichiarata impossibilità) per ottenere il prestito che ci occorre.

Pubblicato da: Andrea De Magistris - Aggiornato il 29-08-2019




Valutazione dell'articolo
Prestito con busta paga di 900 euro. Importo massimo ottenibile

Questo articolo ti è stato utile? Lascia il tuo voto, ci sarà utile per migliorare il servizio.
Voto: Articolo ancora non votato
---------
La redazione risponde


Domanda posta alla redazione il 29-08-2019:
Con un prestito di7500 euro da rendere con 60 rate da 169 euro le sembra normale pagare d'interessi 2640 euro?

Risposta:
La risposta a questo quesito è stata data alla pagina
Sessanta rate da 169 euro per 7.500 euro di prestito, il tasso d'interesse è troppo elevato?